Video approfondimento Oltre il Capitalismo Economia Mista

giovedì, gennaio 8, 2015

In questo video l’autore Guillermo Sullings, del Libro “Oltre Il Capitalismo Economia Mista” , presenta l’edizione italiana, intervengono  Vittorio Agnoletto ed Andrea di Stefano, introduce Giovanna Ubaldeschi del Partito Umanista (il cui intervento riportiamo il testo integrale), moderatore Valerio Colombo. Traduttori durante la presentazione: Giovanna Ubaldeschi, Valentina Furnari  e Valerio Colombo.

I temi della presentazione:
1) Perché il Partito Umanista lo ha tradotto in Italiano
1) La redazione del libro nel contesto della crisi Argentina del 2000
2) I Nuovi Paradigmi Economico Sociali che si delineano nel libro
3) Suggerimenti da parte di Andrea di Stefano al progetto dell’Economia Mita
4) Suggerimenti da parte di Vittorio Agnoletto per il prossimo libro
5) Risposte di Guillermo Sullings a Vittorio Agnoletto e ad Andrea di Stefano
6) Anticipazione del nuovo libro che sta scrivendo l’autore

Video presentazione “Oltre il Capitalismo Economia Mista” del 12 Novembre 2014 a Milano

 

Introduzione di Giovanna Ubaldeschi alla presentazione di Economia Mista a Milano

Giovanna Ubaldeschi - Partito Umanista - 12 Novembre - Introduzione alla Presentazione Oltre il Capitalismo Economia Mista

Giovanna Ubaldeschi – Partito Umanista – 12 Novembre – Introduzione alla Presentazione Oltre il Capitalismo Economia Mista

12 novembre 2014

Noi del Partito Umanista abbiamo curato la pubblicazione di Oltre il capitalismo – Economia Mista non perché crediamo che tutto sia economia e che, pertanto, si debba agire sull’economia – e soltanto sull’economia – per produrre cambiamenti significativi nella società, ma perché siamo convinti che la violenza economica sia il principale fattore di sofferenza e disumanizzazione cui sono soggetti i popoli nel mondo di oggi.

Crediamo che, all’interno di un progetto di autentico progresso, il ruolo dell’economia vada radicalmente modificato affinché essa divenga uno strumento funzionale al benessere dell’essere umano.

Per questo ci ha appassionato Oltre il capitalismo – Economia Mista: perché non è soltanto un libro di economia, ma prospetta una triplice rivoluzione: umana, sociale  e politica, quella rivoluzione auspicata agli inizi degli anni ’90 da Silo, il fondatore del Movimento Umanista, nel suo libro Lettere ai miei amici (non a caso citato diverse volte nell’opera che oggi presentiamo), rivoluzione come risposta alla crisi del sistema mondiale di cui allora si vedevano i primi sintomi e che oggi è una realtà conclamata.

Qui si tratteggia un modello sociale retto da un nuovo sistema di valori, nel quale si supera la democrazia formale in favore della democrazia reale (diretta e partecipata) e vengono assicurati a tutti uguali opportunità e uguali diritti, in primo luogo il diritto alla salute, all’istruzione e alla migliore qualità di vita.

Aspetti intrinsecamente connessi, tutti ugualmente imprescindibili: un cambiamento all’interno delle persone, nei loro paradigmi di riferimento; e quindi, per quella relazione di scambio continuo tra realtà interna e realtà esterna che caratterizza il fenomeno umano, il corrispondente cambiamento dell’organizzazione sociale e politica che quelle persone scelgono di darsi.

Questo libro ha il grande pregio di prospettare un nuovo modello sociale non dominato dalla violenza economica, un’immagine del futuro che può aprire nuove strade al progresso umano e indicare un possibile cammino ai tanti che avvertono l’assurdità di questo “oggi” così crudele, che non si rassegnano alla fine della storia e alla mancanza di alternative di progresso, che non credono che l’umanità abbia raggiunto il suo punto di massimo sviluppo, che anelano a cambiare la rotta distruttiva sulla quale il nostro mondo è incamminato.

Traccia una direzione, e lo fa in modo straordinariamente concreto; approfondisce nei dettagli tutti gli aspetti di un’economia al servizio dell’essere umano, ribaltando il punto di vista attuale che sottomette le persone all’economia di mercato in questo orribile mondo di capitalismo globalizzato.

Il mondo cambierà quando grandi insiemi umani crederanno che debba e che possa cambiare. Su questo piano agiscono le immagini del futuro: raccontano ciò che ancora non esiste, permettono di vederlo e, se quel racconto risuona nel cuore dei popoli, li induce a muoversi per realizzarlo.

Per questo suo contributo alla costruzione di un nuovo sogno e alla sua declinazione in termini concreti e fattibili, siamo molto grati a Guillermo.

 

Lascia un commento

*